Notizie

Isole Salomone – Ottobre 1995 - Ottobre 2020: i primi 25 anni di presenza salesiana

Continua

Etiopia – Incontro online dei Delegati di Comunicazione Sociale della Regione Africa-Madagascar

Continua

Germania – Incendio presso il “Salesianum” di Monaco di Baviera

Continua

Papua Nuova Guinea – 25 anni di presenza salesiana a Kumgi


15 Settembre 2020 22:00 | Por admin
Papua Nuova Guinea – 25 anni di presenza salesiana a Kumgi

(ANS – Kumgi) – Nel 1995, 25 anni fa, su invito dell’allora vescovo del luogo, mons. William Kurtz, SVD, i primi missionari salesiani giunsero nella diocesi di Kundiawa, Provincia di Simbu, per iniziare la loro missione a favore dei giovani. L’anno dopo il centro “Don Bosco” a Kumgi accolse i primi allievi di falegnameria: il garage della casa salesiana era il loro laboratorio. Nel 1997 don Giuseppe Savina venne insediato come Direttore e la scuola venne ufficialmente istituita con il nome di “Don Bosco Institute of Technology”.

Nel 2002 la scuola era più conosciuta come “Don Bosco Tech – Kumgi” (DBTK), ma nel 2015, è stata elevata al rango di “College” e ha assunto il nome di “Don Bosco Simbu Technical College” (DBSTC). Oggi, a 25 anni dall’arrivo dei primi salesiani, l’istituto conta oltre 500 studenti, 34 insegnanti e 5 membri del personale. E il motto scelto per la celebrazione è stato “DB KUMGI: High 5 @ 25” (Don Bosco Kumgi: dammi il 5 per il 25).

Infatti, è stato sottolineato dai promotori degli eventi per l’anniversario, “darsi il 5” è un gesto di saluto e significa relazione, amicizia e celebrazione. Inoltre, il 5 richiama anche i 5 elementi del logo del DBSTC: l’alloro indica l’educazione e il successo, gli attrezzi richiamano la formazione tecnica, la croce fa riferimento all’educazione cattolica, l’Uccello del Paradiso rappresenta Papua Nuova Guinea, e il motto del logo parla da sé: “Formare per la Vita”.

Per l’occasione del 25° anniversario di presenza la comunità salesiana ha potuto organizzare un ricco programma di eventi, che si sono snocciolati per l’intera settimana dal 7 al 12 settembre.

Lunedì 7 settembre si è svolta una sfilata di carri decorati per la città di Kundiawa. La statua di Don Bosco è sfilata accompagnata dagli allievi dell’istituto, vestiti nei loro costumi tradizionali, che rappresentavano le varie province del Paese.

Martedì, nella palestra del centro, 8 ha avuto luogo l’atteso Talent Show e la Battaglia delle Bande musicali.

Mercoledì 9 si è svolta la Fiera Aperta, durante la quale studenti di altre scuole ed esterni vari hanno potuto ammirare i laboratori tecnici e i progetti di allievi ed exallievi salesiani. Nel pomeriggio è stato invece rappresentato per la prima volta il musical dedicato a Don Bosco intitolato “L’uomo con un sogno”. E, a seguire, alcuni capi delle comunità delle tribù vicine sono venuti a consegnare i loro doni alla comunità salesiana: fiori, frutta, verdura, 2 galline e 1 maiale vivi, un’offerta in denaro.

Giovedì 10 si è tenuta la Solenne Messa di Ringraziamento per l’Anniversario, presieduta dal vescovo di Goroka, mons. Dariusz Kaluza MSF, e concelebrata da altri presuli e salesiani. Nell’omelia mons. Kaluza ha indicato tre parole chiave: Speranza, Gioia e Grandezza, e successivamente anche il Vicario della Visitatoria di Papua Nuova Guinea e Isole Salomone (PGS), don Dominic Kachira SDB, e il Direttore dell’opera salesiana, hanno tenuto dei discorsi ufficiali per la ricorrenza. Al termine della celebrazione ha avuto luogo anche la benedizione di un monumento a Don Bosco circondato dai modelli di santità giovanile Domenico Savio e Laura Vicuña.

Venerdì 11 settembre si è tenuta la Mostra Culturale, cui hanno partecipato un totale di 18 gruppi, esibitisi per mostrare la cultura colorata e diversificata della Papua Nuova Guinea: migliaia di persone sono venute hanno assistito allo spettacolo.

Infine, sabato 12 c’è stata un’altra Messa di ringraziamento, ma questa volta specialmente rivolta ai fedeli delle comunità circostanti.

Don Savio Angelo Sanchez, SDB 

 {gallery}PNG – 25 Simbu 2020{/gallery}