Notizie

Germania – Incendio presso il “Salesianum” di Monaco di Baviera

Continua

Isole Salomone – Ottobre 1995 - Ottobre 2020: i primi 25 anni di presenza salesiana

Continua

Etiopia – Incontro online dei Delegati di Comunicazione Sociale della Regione Africa-Madagascar

Continua

Austria – Tratta di esseri umani: “Salesian Missions” e il VIS alla X° Conferenza degli Stati parte della Convenzione di Palermo delle Nazioni Unite


15 Ottobre 2020 22:00 | Por admin
Austria – Tratta di esseri umani: “Salesian Missions” e il VIS alla X° Conferenza degli Stati parte della Convenzione di Palermo delle Nazioni Unite

(ANS – Vienna) – Si conclude oggi, 16 ottobre, a Vienna, la decima Conferenza degli Stati parte della Convenzione delle Nazioni Unite contro la criminalità organizzata internazionale, che segna il ventesimo anniversario dall’adozione della Convenzione di Palermo. Quest’ultima, stipulata a Palermo a seguito dell’uccisione del Giudice Giovanni Falcone, rappresenta il primo trattato giuridicamente vincolante promosso dalle Nazioni Unite nell’ambito della lotta alla criminalità.

La Convenzione contiene tre protocolli: il primo sulla prevenzione, soppressione e contrasto alla tratta di esseri umani, in particolar modo donne e bambini; il secondo contro il traffico dei migranti via terra, mare e aria; ed il terzo contro la fabbricazione e traffico illeciti delle armi da fuoco.

Alla Conferenza di Vienna prende parte anche l’ONG salesiana “Volontariato Internazionale per lo Sviluppo” (VIS), che ha partecipato al gruppo di esperti internazionali coordinato da “Salesian Missions” di New York. Il VIS, con i suoi progetti nel mondo, è attivo da anni sui temi contenuti nella Convenzione ed è fortemente impegnato nel lavoro di advocacy per la promozione e protezione dei Diritti Umani, impegno che dal 2009 ha portato al riconoscimento del Consiglio Economico e Sociale delle Nazioni Unite (ECOSOC). Per tali ragioni, su invito di “Salesian Missions”, il VIS ha partecipato alla preparazione del gruppo di esperti e alla stesura della dichiarazione letta in Plenaria durante la conferenza dal sig. Günter Mayer, SDB.

Il sig. Mayer ha evidenziato il lavoro che i Salesiani stanno facendo per prevenire la tratta di esseri umani e per salvare, riabilitare e rimpatriare bambini e giovani che ne sono vittime.

“I Salesiani di Don Bosco sono attivi attraverso la loro rete di istituzioni salesiane e ONG, nell’attuazione di una vasta gamma di interventi – ha spiegato –. Ad esempio, in Nigeria sono state realizzate campagne di sensibilizzazione in 5 località, con 268 scuole secondarie raggiunte, per un totale di circa 170.000 studenti. Sono state realizzate campagne in mercati, parchi, ospedali, strade, moschee e chiese, raggiungendo circa 240.000 persone, mentre tre radio nazionali, con un pubblico di oltre 12 milioni di persone, si sono state mobilitate per diffondere informazioni rilevanti. Tuttavia, l’azione deve essere intrapresa a livello internazionale attraverso il sostegno dell’ONU e la partecipazione attiva degli Stati membri”.

In conclusione, il sig. Mayer ha sottolineato che per contrastare la criminalità organizzata transnazionale c’è bisogno di una maggiore sensibilizzazione della popolazione, con particolare attenzione ai diritti dei bambini e dei giovani.